“Workshop di stop-motion – primo livello” il nuovo libro per conoscere tutti i segreti della stop-motion

10 Marzo 2016 Commenti chiusi

Da oggi disponibile in tutte le librerie e on line

WORKSHOP di STOP-MOTION – Primo livello

in italiano e in inglese

E a breve uscira il secondo livello, interamente dedicato alla fabbricazione dei burattini per stop-motion.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Intervista su WEPORTV

25 Febbraio 2016 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag:

Over the rainbow

2 Febbraio 2016 Commenti chiusi

Lavorando alla mia personale versione del capolavoro di L. Frank Baum “Il Mago di OZ” ho voluto fare un piccolo omaggio al film “Return to OZ”  di  Walter Murch del 1985, prodotto dalla Disney. In questo lungometraggio  Dorothy viene sottoposta a un trattamento di elettroshock per allontanare le sue visioni del mondo di OZ, dove l’aveva inaspettatamente scaraventata un tornado, qualche mese prima.

Video importato

YouTube Video

Categorie:Argomenti vari Tag:

ANDERSEN gennaio – febbraio 2016 n° 329

23 Gennaio 2016 Commenti chiusi

“Un autore colto e curioso, instancabile e onnivoro che ama giocare, con assoluta serietà, contaminando e operando arditi e talora ardui collegamenti. Un segno originale con una netta, e nitida, propensione al macabro, senza mai rinunciare ad una sottile linea rossa volta all’ironia.

Il suo segno è sempre minuto e preciso, con una pazienza artigiana che gli deriva di certo dall’esperienza fatta sul campo dell’animazione stop motion e, credo di non sbagliarmi, da conoscenze non trascurabili nel campo dell’incisione. La deformazione espressionistica, il voluto imbruttimento di ogni creatura, una potente capacità d’invenzione fantastica, l’irrealtà assoluta di molte situazioni, lo spiazzamento costante sono queste alcune delle caratteristiche della sua arte”.

Walter Fochesato su Andersen n.329 (gennaio-febbraio 2016) racconta il segno di Stefano Bessoni, illustratore di copertina di questo mese.
www.andersen.it/gennaio-febbraio-2016-n-329

Categorie:Argomenti vari Tag:

Primi scarabocchi per OZ

17 Dicembre 2015 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag:

Natale con ALICE – Un regalo originale

2 Dicembre 2015 Commenti chiusi

Stai cercando un idea originale per i tuoi regali di Natale?

Il Museo Luzzati di Genova ti suggerisce un regalo straordinario!!!

Borsa, libro e birra di ALICE SOTTO TERRA!

Per informazioni e acquisti:
info@museoluzzati.it
bookshop@museoluzzati.it

Categorie:Argomenti vari Tag:

ALICE a Genova – Recensione su IL SECOLO XIX

30 Novembre 2015 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag:

ALICE – Stefano Bessoni ed Emanuele Luzzati al Museo Luzzati di Porta Siberia a Genova

30 Novembre 2015 Commenti chiusi

Un viaggio imperdibile e di puro divertimento. Un libro per bambini, che poi per bambini non è. Un simbolo di un’infanzia che esplora, libera e irriverente, un mondo parallelo: l’ abbiamo scoperto da piccoli, ci ha accompagnato da adolescenti, per comprenderlo poi da adulti. Riletta e ridisegnata infinite volte da diversi autori, la favola di Alice viene oggi presentata al grande pubblico in una duplice chiave: l’Alice luminosa, trasparente ed effimera di Luzzati e quella onirica, simbolista e scientifico-naturalistica di Bessoni.
Un dualismo grafico che porterà lo spettatore nell’ universo di Alice, alla scoperta di quello strampalato mondo popolato dal coniglio bianco, il gatto del Cheshire, il Cappellaio e il bruco.
Perché in fondo lo abbiamo sempre saputo, Alice siamo noi.

Inaugura il 26 novembre alle 17.30 la mostra “Alice” presso il Museo Luzzati. Il giorno non è stato scelto a caso. Infatti proprio il 26 novembre la fiaba di Lewis Carroll fu pubblicata per la prima volta dalla Macmillan Publishers Ltd di Londra nel 1865. Un anniversario importante, 150 anni,  per una storia per bambini che segnò una svolta nella letteratura. Si trattava infatti di un racconto senza fini educativi che si snoda sul puro filo del divertimento. Per questo amata, anche oggi, da tanti adulti.

L’esposizione comprenderà circa 120 opere con una duplice visione, che ben rispecchia le avventure di Alice: la versione di Emanuele Luzzati e quella più “oscura” di Stefano Bessoni, costruita con un meraviglioso gioco scenografico.

Di Emanuele Luzzati troviamo bozzetti preparatori e fotografie di costumi e scenografie realizzati per il programma televisivo Nel mondo di Alice del 1973, serie sceneggiata da Guido Stagnaro e interpretato da Milena Vukotic nel ruolo della protagonista, che  inaugurò l’avvento del colore sul piccolo. Ad integrare questi manufatti saranno i bozzetti preparatori inediti e le tavole per l’illustrazione Alice nel Paese della Meraviglie, edito da Nuages, Milano, nel 1998. A fare da contraltare all’opera luminosa, trasparente e quasi effimera di Luzzati saranno le opere visionarie di Stefano Bessoni, una trentina di personaggi e una ventina di illustrazioni tra bozzetti e schizzi, che con la rivisitazione Alice Sotto Terra (Logos edizioni, 2012) ha dato alla fiaba originalità mai vista, portando il lettore-visitatore in un viaggio onirico ricco di dettagli. Particolari che sono avvalorati anche da un attento studio scientifico e naturalistico come l’anatomia animale e l’entomologia.

Un ricco calendario di laboratori per scuole e famiglie, incontri e workshop completerà l’offerta culturale della mostra.

ALICE SOTTO TERRA

La storia di Alice, inventata dal reverendo Charles Lutwidge Dodgson, in arte Lewis Carroll, è un singolare marchingegno psichico che permette di mettere in moto la fantasia per reinventare a proprio piacimento quello che si annida tra le righe, sostituendosi alla protagonista e vivendo in prima persona il viaggio tra le meraviglie di quel mondo sotterraneo e speculare.

Alice nel Paese delle Meraviglie è carburante per la fantasia ed è bello vedere come molti artisti se ne siano appropriati per lavorare su personalissime versioni o, più semplicemente, per trarne ispirazione. Mi vengono in mente le classiche edizioni illustrate da John Tenniel o da Arthur Rackam, ma anche quella di Dusan Kallay, di Emanuele Luzzati, le fotografie di Vladimir Clavijo Telepnev, o il macabro film di Jan Svankmajer.

Come scriveva Virginia Woolf, “i due libri di Alice non sono libri per bambini; sono gli unici libri in cui noi diventiamo bambini”.

Anche io ho voluto trascorrere un po’ di tempo con i personaggi escogitati da Carroll, creando un piccolo taccuino di viaggio con schizzi e appunti sugli abitanti del Paese delle Meraviglie. Un “bestiario” stilato con lo sguardo di un naturalista dall’animo vittoriano, diviso tra la passione per gli insetti, gli scheletri, gli spettri, la fotografia. È un piccolo viaggio tra gli abitanti del sottosuolo visti con uno sguardo molto personale, macabro, quasi da “intruso”, dove Alice diviene una di loro, perfettamente calata in quella realtà ribaltata che dovrebbe invece meravigliarla.

Il Paese delle Meraviglie per Lewis Carroll era situato nelle viscere del sottosuolo. Il primo manoscritto, creato per la piccola Alice Liddell, si intitolava infatti “Alice’s Adventures Under Ground”, così ho voluto continuare a giocare sostituendo “Paese delle Meraviglie” con “Sotto terra”.

Stefano Bessoni

IO E LUZZATI

Sono passati tanti anni da quando, per scelte di vita, abitai per qualche mese a Genova. In quel periodo ero proiettato completamente sul cinema e sognavo da bravo incosciente una folgorante carriera sullo schermo. Certo, scarabocchiavo e anche parecchio, ma non immaginavo  che un giorno sarei diventato un illustratore. Durante quei mesi guardavo con ammirazione e un pizzico di sana invidia il lavoro di un genovese geniale e poliedrico: Emanuele Luzzati.

In lui mi colpirono tanti aspetti del suo creare, dal lavorare velocemente, con una felicissima e riconoscibile sintesi espressiva, allo spaziare in diversi campi d’espressione, dall’illustrazione all’animazione, dal teatro alla grafica. Mi folgorò il suo uso del colore, i suoi pastelli, le matite, il collage, il suo creare come un bambino che sa di essere adulto e che se ne infischia allegramente.
Certo, Lele, e mi piace chiamarlo affettuosamente così, aveva giá fatto breccia nel mio immaginario, fin da bambino. Non potevo e non posso tuttora fare a meno di canticchiare la Canzoncina di Brancaleone senza vedere stagliate davanti ai miei occhi le sue sagome animate, ancora più geniali ed efficaci di un film che di per sé era e rimane un gioiello di rara ironia e poesia. E poi “La gazza ladra”,  “Pinocchio, “Pulcinella”… Inutile dire che  l’opera di Emanuele Luzzati divenne  uno dei mattoncini fondamentali della mia ricerca poetica e stilistica.

Poi, come sempre avviene, la vita e le tante vicissitudini professionali mi fecero  allontanare dalle mie origini italiane, alla ricerca di nuovi stimoli creativi e suggestioni “esotiche”, che potessero assecondare meglio il mio temperamento assai poco mediterraneo.
Ma nel corso degli anni anche io lavorai sui temi e sui tanti personaggi cari a Luzzati, in maniera inconsapevole, senza neanche rendermene conto, spaziando come lui tra cinema, animazione e illustrazione, fino ad approdare a quel misterioso quanto singolare oggetto letterario che é “Alice nel Paese delle Meraviglie”.

Quest’anno, in occasione del centocinquantenario della prima edizione del capolavoro di Lewis Carroll, il Museo Luzzati di Genova ha pensato di farmi un regalo meraviglioso, volendo mettere a confronto la mia Alice con quella di Luzzati. L’emozione si é mescolata alle suggestioni e sono riaffiorati i ricordi, le tappe di un percorso trascorso in un lampo, ma che copre tanti e tanti anni.
In questo stato di stordimento, in un momento strano della mia vita, non posso che pensare: “Grazie  Lele!”.

Stefano Bessoni                                                                                                                                                                                                                                                                      Roma, novembre 2015

26 novembre 2015 – 15 maggio 2016

Museo Luzzati a Porta Siberia

Genova, Area Porto Antico 6

tel. 0102530328

Orario: dal martedì al venerdì 10 – 13 e 14 – 18 sabato e domenica 10-18 lunedì chiuso

Biglietti €6, bambini gratis fino a 6 anni, dai 7 ai 14 anni €2, riduzione €4

Categorie:Argomenti vari Tag:

ALICE – Emanuele Luzzati e Stefano Bessoni in mostra a Genova

8 Novembre 2015 Commenti chiusi
Dal 26 novembre 2015 al 15 maggio 2016 al Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova si terrà la mostra ALICE, dedicata al noto libro di Lewis Carroll, in occasione del centocinquantenario della prima edizione.
Saranno esposti tutti gli originali di “Alice nel Paese delle Meraviglie” di Emanuele Luzzati, le fotografie e i bozzetti dello spettacolo televisivo del 1973 “Nel mondo di Alice” e tutte le illustrazioni del mio libro “Alice Sotto Terra” edito da Logos.
Inoltre ci saranno le illustrazioni della mia vecchia versione di Alice del 1989 e i tanti schizzi, bozzetti, materiali inediti e appunti raccolti nel corso degli anni.
Il museo Luzzati Porta Siberia nel porto antico di Genova
Emanuele Luzzati (Genova 1921 – 2007) Biografia
Alcune illustrazioni di Emanuele Luzzati per “Alice nel Paese delle Meraviglie”  Nuages 1998
La copertina della nuova edizione di “Alice Sotto Terra” Logos 2015 – Acquista on line -
Il Re di Cuori
Il Cappellaio Matto
Illustrazioni per una vecchia versione del 1989
Comunicato stampa
ALICE
opere di Emanuele Luzzati e Stefano Bessoni
26 novembre 2015 – 15 maggio 2016

26 novembre la fiaba di Lewis Carroll, che fu pubblicata per la prima volta dalla Macmillan Publishers Ltd di Londra nel 1865, compirà 150 anni.
La mostra vuole celebrare una duplice visione, che ben rispecchia le avventure di Alice: la versione di Emanuele Luzzati e quella più “oscura” di Stefano Bessoni, costruita con un meraviglioso gioco scenografico.

L’esposizione comprenderà circa 50 opere di Emanuele Luzzati tra bozzetti preparatori e fotografie realizzati per costumi e scenografie realizzati per il programma televisivo Nel mondo di Alice del 1973, serie sceneggiata da Guido Stagnaro schermo e interpretato da Milena Vukotic nel ruolo della protagonista, che  inaugurò l’avvento del colore sul piccolo. Ad integrare questi manufatti saranno i bozzetti preparatori inediti e le tavole per l’illustrazione Alice nel Paese della Meraviglie, edito da Nuages, Milano, nel 1998.

A fare da contraltare all’opera luminosa, trasparente e quasi effimere di Luzzati saranno le opere visionarie, una trentina di personaggi e una ventina di illustrazioni tra bozzetti e schizzi, di Stefano Bessoni che con la rivisitazione Alice Sotto Terra (Logos edizioni, 2012) ha dato alla fiaba originalità mai vista, portando il lettore / visitatore in un viaggio onirico ricco di dettagli. Dettagli che sono avvalorati anche da un attento studio scientifico e naturalistico come l’anatomia animale e l’entomologia.

Un ricco calendario di laboratori per scuole e famiglie, incontri e workshop completerà l’offerta culturale della mostra.

Museo Luzzati a Porta Siberia, Area Porto Antico 6 – 16128 Genova
Info: tel. 010 2530328| info@museoluzzati.it | www.museoluzzati.it
Orario: dal martedì al venerdì 10 – 13 e 14 – 18 sabato e domenica 10-18 lunedì chiuso
Biglietti €6, bambini gratis fino a 6 anni, dai 7 ai 14 anni €2,
riduzione €4 con tessere Coop, Feltrinelli, Basko e altri e con il biglietto dei Musei di Nervi
info@museoluzzati.it – www.museoluzzati.it

L’inaugurazione sarà il

26 novembre 2015 al

Museo Luzzati a Porta Siberia

Genova, Area Porto Antico 6


tel. 0102530328

Categorie:Argomenti vari Tag:

Le favole nere di Stefano Bessoni – RAI 4 Wonderland – Puntata del 18 – 09 – 2015

22 Settembre 2015 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag: