Corso di animazione e illustrazione a Roma con Stefano Bessoni Master di 500 ore di lezione + 500 ore di laboratorio

Il corso si svolgerà da gennaio a dicembre 2015, presso ACCADEMIA GRIFFITH a Roma. Si rivolge a chi intende intraprendere la professione di illustratore per l’editoria e per il cinema, nonché per chi vuole diventare animatore per il cinema, la televisione e il web, specializzandosi in particolar modo nella tecnica della stop-motion.

Ogni iscritto sarà guidato nella realizzazione del suo progetto editoriale e/o cortometraggio in animazione. Inoltre sarà seguito nella preparazione di un portfolio personale per le selezioni presso le case editrici e per i principali concorsi.

Materie principali del corso:

- Tecniche artistiche di base
(Matita, Acquarello, Tempera, Acrilico, ecc.)
- Tecniche digitali e software di base
(Photoshop, Dragonframe, Premiere, Indesign, ecc.)
- Storia dell’illustrazione e dell’animazione
- Illustrazione
- Animazione
- Progettazione editoriale
- Poetica e stile nell’illustrazione e nell’animazione
- Scrittura creativa e sceneggiatura
- Elementi di regia cinematografica
- Elementi di fotografia
- Laboratorio di suono e immagine
- Elementi di montaggio
- Storyboard
- Incontri con noti autori del settore

Su appuntamento, è possibile incontrarmi per avere, senza impegno, ulteriori dettagli sul corso.

Per ulteriori informazioni e costi: ACCADEMIA GRIFFITH

Booksigning @ Bologna Children’s Book Fair

Dilka Bear, io, Roger Olmos e Ana Juan… la squadra di illustratori LOGOS a Bologna

Categorie:Argomenti vari Tag:

Workshop di animazione stop-motion con Stefano Bessoni a Roma dal 24 al 28 febbraio


Il workshop si svolgerà dal lunedì al venerdì l’ultima settimana di febbraio, dalle 10 alle 18, in via Alessandro Cialdi 5 in zona Garbatella – San Paolo, comodamente raggiungibile con la metro B.

Numero chiuso a dieci iscritti.

Parte teorica:

Breve storia della tecnica stop-motion, e analisi di alcuni autori storici: Stanislaw Starewich, Ray Harryhausen, Jan Svankmajer, Brothers Quay. Proiezione e analisi di sequenze tratte dai grandi film in animazione stop-motion, come Paranorman, Coraline, Frankenweenie, Corpse Bride, Fantastic Mr. Fox, ecc…
Studio delle tecniche per la fabbricazione degli scheletri, da quelli semplici in filo di ferro intrecciato a quelli complessi con snodi a sfere e micro-regolazioni a vite.
Studio delle varie tipologie di materiali per la costruzione dei burattini; dalla modellazione allo stampo e alle repliche in serie; le varie tipologie di plastilina, le schiume, le resine e il lattice.
Studio del software per la gestione dell’animazione stop-motion: Dragonframe.

Parte pratica:

Fabbricazione guidata di scheletri e burattini: ogni iscritto potrà progettare e realizzare il proprio burattino. Realizzazione di brevi animazioni con il burattino realizzato, utilizzando il software Dragonframe.

SCRIVETEMI PER INFO E ISCRIZIONI

stefano.bessoni@gmail.com

STEFANO BESSONI su FACEBOOK

Categorie:Argomenti vari Tag:

Workshop di illustrazione a Roma con Stefano Bessoni

22 Dicembre 2013 Nessun commento

Il workshop si svolgerà su due fine settimana: 29-30 marzo e 5-6 aprile, orario dalle 10 alle 18.30, con un’ora di pausa pranzo, per una durata di 30 ore complessive. Si terrà presso l’associazione InSigna in via Federico Nansen 102, in zona Piramide – Ostiense, raggiungibile comodamente con la metro B o il treno urbano (staz. Ostiense).

Si rivolge a chiunque voglia avvicinarsi al mondo dell’illustrazione, ma anche a chi è già illustratore, disegnatore, pittore, fumettista o grafico,  che voglia approfondire alcune tecniche particolari e conoscere un personale approccio alla realizzazione di un libro illustrato. Essendo a numero chiuso, ogni iscritto avrà la possibilità di essere seguito in maniera personalizzata.

Racconterò del mio lavoro tra cinema, illustrazione e animazione, della mia fascinazione per il mondo delle fiabe e aprirò le porte del mio universo macabro. Parlerò dei miei riferimenti e delle mie fonti di ispirazione: Dai pittori oscuri dell’antichità come Bosch e Bruegel ai simbolisti, dai grandi illustratori vittoriani alle fotografie di Joel Peter Witkin, dagli esponenti del pop surrealism ai grandi filmmaker visionari come Tim Burton, Terry Gilliam e Peter Greenaway. Mi soffermerò inoltre sulla wunderkammer e sull’ importanza degli oggetti e delle “cose morte”nel mio lavoro di illustratore e filmmaker.

Poi svelerò i segreti dei  miei libri illustrati: Homunculus, Wunderkammer, Alice Sotto Terra, Canti della Forca e Pinocchio (work in progress). Mostrerò le tavole originali dei miei libri e spiegherò dettagliatamente le mie tecniche di illustrazione: La matita L’acquarello La tempera grezza La cartapesta su carta Il ritocco e il compositing digitale con Photoshop.

Durante tutto il workshop i partecipanti  realizzeranno le loro illustrazioni sotto le mie indicazioni tecniche.

Il numero dei partecipanti è chiuso ad un massimo di dieci iscritti.

Per prenotazioni e iscrizioni scrivetemi a questo indirizzo: stefano.bessoni@gmail.com

Categorie:Argomenti vari Tag:

PINOCCHIO

10 Dicembre 2013 Nessun commento

E ora al lavoro su Pinocchio… Tra il Frankenstein di Mary Shelley e le teorie criminali di Cesare Lombroso…

Categorie:Cinema, Curiosità Tag:

CANTI DELLA FORCA @ LUCCA COMICS 2013

Categorie:Argomenti vari Tag:

Stefano Bessoni il sito

27 Settembre 2013 Nessun commento

Visita il mio nuovo sito con le mie illustrazioni

STEFANO BESSONI il sito ufficiale

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

CANTI DELLA FORCA ( Gallows songs ) international film poster and trailer

13 Settembre 2013 Nessun commento
Categorie:Cinema, Spettacoli Tag:

STEFANO BESSONI SHOWREEL 2013 – films and books

8 Settembre 2013 Nessun commento
Categorie:Argomenti vari Tag:

La mia WUNDERKAMMER

Ecco qualche oggetto della mia wunderkammer, ovvero il contenitore delle idee per quello che disegno, che scrivo, che metto nei miei film… Tante piccole meraviglie, cose naturali o artificiali, oggetti che suscitano stupore, ricordi e qualche volta anche orrore. Io credo che ognuno dovrebbe avere la sua wunderkammer, reale o immaginaria, una camera delle meraviglie nella quale rinchiudere i sogni e le ossessioni.

  WUNDERKAMMER

Teschi, ossa, animaletti rinsecchiti, fossili, conchiglie, insetti, piccoli oggetti, piante essiccate, uova…

Vecchie bambole, pupazzi, burattini…

Animali conservati sotto formalina.

Denti, radici, semi…

E poi gli oggetti raccolti e conservati entrano nel mio lavoro, guidano le mie idee, mi aiutano a trovare l’ispirazione…